Boogie-woogie craze. Una storia in parole e musica

Boogie-woogie craze. Una storia in parole e musica
Pages:
272
Language
ISBN13:
9788890763489
Goodreads Rating:
0.00
Published:
January 5th 2017 by La Musa Talìa Editrice
Author:
ISBN10:
8890763485

L’Emilia degli anni Novanta è un mondo proiettato verso l’Europa. Il romanzo si apre all’alba dei Duemila, quando è rimasta solo la sbornia del giorno dopo. Lidia osserva sua madre Susi in quiete. E’ un giorno di festa. Ma un indizio - una "palla nella pancia" – rivela che è solo una quiete apparente. Tutto sta per cambiare. Anni dopo, Lidia si chiede perché era lontana quando sua madre era tra la vita e la morte. La risposta è nei ricordi: la sua voglia di avventura, il primo amore per Bob che è fallito, ma soprattutto le opportunità offerte dalla nuova grande voglia creatrice italiana ed europea, quando Lidia ha sfondato con la sua start-up: un business internazionale, lontanissimo dal piccolo universo della Susi.

Lidia non è stata una donna “disperatamente invisibile” e ha sinceramente creduto (o voluto credere) che la sua presenza non fosse necessaria durante l’operazione di sua madre.

Quando la memoria si ricongiunge al presente, Lidia ha una madre e la sua start-up da salvare: una brutta depressione spazza via l’entusiasmo e le opportunità. La Lidia figlia lotta contro la chiamata del dio in cui sua madre crede; la Lidia manager cerca di tappare le falle che affondano la sua Società. Lotta inutile e presuntuosa che non promette bene, eppure lei si arrenderà solo alla fine. Ma il boogie-woogie della vita non la lascia in pace. Un nuovo giro di danza inizia con un colore puro – il rosso cinabro – che le fa incontrare Vins, un uomo dai molti talenti, già anziano, che la scambia per la musa che ha sempre inseguito invano. Per una volta, Lidia si lascia andare al destino, ma il boogie non si ferma e sarà lei a ferire. Un romanzo di simmetrie. Lidia ama Bob, una passione non ricambiata; la Società che ha fondato e sua madre Susi muoiono assieme; Vins s'invaghisce di Lidia, l'anima affine che cercava, ma lei gli sfugge. Uno gira intorno all'altro: il boogie-woogie della vita. Non si può fermare. A ogni punto di stallo si rilancia. D'altra parte, se i protagonisti ricevono la chiamata, devono fare qualcosa. E' il destino. E non saranno liberi sino a che un dio non li chiamerà, lo dice Platone. Una storia che non sarebbe esistita senza la Bassa – la pianura emiliana verso il Po – e gli anni della nuova grande voglia creativa italiana ed europea. I Novanta: un magnifico decennio.